x
Destinazioni e percorsi

Navigare attraverso l'Atlantico, una sfida per i coraggiosi

  • IMG-20190701-WA0118
  • Blog photo
Di Álvaro Casanova y Jason Loughnane
4 Settembre, 2019
Il periodo migliore per attraversare l'Atlantico in barca a vela dall'Europa o dall'Africa al continente americano è tra i mesi di ottobre e gennaio. In quelle date, centinaia di barche si preparano a partire per un'avventura che durerà dai 15 ai 30 giorni , a seconda delle capacità della barca e del percorso che intendono intraprendere.

Il motivo per cui la stagione della traversata atlantica viene celebrata su un calendario così specifico è duplice. Da un lato, da metà ottobre all'inizio di gennaio, gli alisei soffiano in direzione ovest, il che favorisce la navigazione. D'altra parte, quando arriva l'autunno, molti datori di lavoro hanno già terminato il loro lavoro estivo nel vecchio continente e si stanno trasferendo in America per approfittare della stagione estiva lì. Il fatto che le traversate dell'Atlantico dall'America all'Europa avvengano in aprile e maggio ha anche una spiegazione simile: i proprietari di barche scappano dai Caraibi prima che gli uragani colpiscano e tornino nel Vecchio Continente per iniziare la stagione estiva.

Se vuoi incoraggiarti a vivere l'avventura di una navigazione oceanica ma hai domande su com'è questo tipo di viaggio, forse in questo articolo puoi trovare qualche chiave per sciogliere i dubbi e imbarcarti.
Tabella dei contenuti
Mostra
Nascondi
  • Di cosa ho bisogno per potermi unire alla traversata atlantica?
  • Quali sono le solite tappe di una traversata atlantica?
  • Com'è la vita a bordo nel mezzo dell'Atlantico?
  • Dove trovare le traversate per attraversare l'Atlantico in barca a vela?

Di cosa ho bisogno per potermi unire alla traversata atlantica?

Sebbene non sia necessario possedere competenze nautiche specifiche per intraprendere una traversata atlantica, è altamente consigliabile o essenziale avere una certa esperienza nella navigazione. Tieni presente che trascorrerai circa tre settimane a bordo di una barca senza alcun aiuto esterno e con la continua sfida che richiede per affrontare le acque e le condizioni meteorologiche, quindi dovresti sapere come gestirti a bordo di una barca. In questo senso, gli skipper ti chiederanno anche di mostrare un atteggiamento amichevole e disponibilità a collaborare, poiché parteciperai ai compiti della barca durante il viaggio, come tutti i membri dell'equipaggio. È necessario che tutti contribuiate con il vostro granello di sabbia affinché la convivenza sia piacevole.

Certo, l'essenziale è avere una motivazione in più per visitare posti nuovi e vivere un'esperienza probabilmente irripetibile. In questo senso, può essere utile se parli lingue (inglese, almeno), poiché gli equipaggi sono composti da persone di paesi diversi e la comunicazione è un elemento fondamentale a bordo.

Un'altra domanda comune è se hai bisogno di qualche tipo di documentazione speciale per fare il viaggio; la risposta dipenderà dallo specifico paese caraibico in cui avviene lo sbarco. I datori di lavoro preferiscono impostare la Martinica come destinazione perché in quello stato, essendo territorio francese d'oltremare, è sufficiente portare la carta d'identità spagnola. Tuttavia, il nostro consiglio è di viaggiare con il passaporto, poiché una volta arrivato nei Caraibi potresti voler fare una fuga in un altro angolo dell'area.

Allo stesso modo, può essere molto utile anche stipulare un'assicurazione di viaggio prima di intraprendere l'avventura. Detta assicurazione dovrebbe avere almeno una copertura medica e di rimpatrio, nonché annullamenti. Sebbene gli skipper di Sailwiz e le sue barche siano completamente affidabili, il problema del tempo e il fatto che sia un lungo viaggio fanno salire alle stelle la possibilità di eventi imprevisti, quindi non fa mai male prendere precauzioni.

Quali sono le solite tappe di una traversata atlantica?

Non tutte le barche che fanno la traversata atlantica seguono una rotta simile. In effetti, il punto di partenza del viaggio non deve nemmeno essere in riva all'oceano. Molti skipper hanno il porto di base della loro barca in altre aree, come la costa mediterranea, quindi di solito vendono posti per la traversata dal principio. A seconda della capacità della barca e tenendo conto del tuo piano di navigazione, probabilmente offriranno anche posti per la traversata in diverse fasi.

In ogni caso, la cosa più comune tra gli skipper spagnoli è quella di salpare prima dalla penisola iberica alle Isole Canarie. Questa fase iniziale aiuta l'equipaggio a iniziare a prendere confidenza tra di loro e con lo skipper, cosa necessaria considerando quanto sarà lungo il viaggio oceanico. Quando si arriva nell'arcipelago delle Canarie, è il momento di fare scorta di cibo e prendere fiato a terra prima di andare per mare ... O di fare un'ultima tappa preliminare a Capo Verde, un gruppo di isole africane che sempre più seduce le persone ed i marinai sia per la bellezza del posto che per avere una posizione ideale per fare la rotta più diritta possibile verso i Caraibi.

Per quanto riguarda il punto di arrivo, le Piccole Antille sono la meta preferita degli skipper che effettuano la traversata atlantica. Tra questi spicca la Martinica , dipartimento francese d'oltremare che spesso si afferma anche come punto di partenza privilegiato per la traversata dell'Atlantico in direzione opposta.

4K Drone Footage MARTINIQUE

Com'è la vita a bordo nel mezzo dell'Atlantico?

La traversata dell'Atlantico nei tempi attuali ha indubbi vantaggi rispetto alle difficoltà che hanno attraversato quei navigatori pionieri della fine del XV secolo. Oggi giorno la meta è definita e si cerca di raggiungerla in tempi comodi, si provvede a sufficienza prima di partire e c'è anche la possibilità di comunicare di volta in volta con la terraferma. La sicurezza e l'igiene a bordo sono migliorate notevolmente nel tempo.

Pur così, ci sono ancora alcuni collegamenti comuni su come potrebbe essere la vita a bordo in un viaggio di diverse epoche fa. L' aspetto psicologico è il più importante tra loro, nonostante ci fosse allora una paura dell'ignoto che oggi si è praticamente dissipata grazie a tutte le informazioni che abbiamo a nostra disposizione. Non dobbiamo dimenticare il fatto che attraversare l'Atlantico in barca a vela significa rinunciare alla routine, alla terra e alla gente per diverse settimane, per poter condividere, con persone sconosciute, un piccolo spazio che non potrai lasciare per diversi giorni.

La cosa principale è che nulla ti separa emotivamente dall'esperienza unica che vivrai. Un buon rapporto con il resto dell'equipaggio sarà alla base di tutto. Da lì potrai dedicare il tuo tempo libero a chiacchierare con i tuoi compagni di viaggio, leggere, apprendere conoscenze nautiche dallo skipper esperto ... Sapere valorizzare i momenti di solitudine è anche un aspetto molto importante per affrontare la traversata con garanzie, soprattutto nelle sue prime battute.

Dove trovare le traversate per attraversare l'Atlantico in barca a vela?

Diversi mesi prima dell'inizio della stagione delle traversate atlantiche, gli skipper annunciano le loro traversate per trovare l'equipaggio per il viaggio. Il numero ideale di membri dell'equipaggio è di circa cinque, sufficienti a garantire la sicurezza a bordo (movimentazione della barca e delle guardie, principalmente), condividere le spese e rendere al meglio la convivenza in alto mare. Ovviamente questa cifra dipenderà dalle dimensioni e dalle caratteristiche della barca.

I marinai più esperti nelle acque oceaniche hanno spesso contatti nei porti e informazioni sufficienti anche per pensare di partire per un'avventura da solista. Tuttavia, l'opzione migliore per una persona meno esperta che vuole provare questa esperienza è prenotare un posto online per una delle barche a vela e dei catamarani che effettuano la traversata dell'Atlantico. Il miglior consiglio che possiamo darti è quello di chattare direttamente con gli skipper per scambiare sentimenti, confrontare opinioni e chiedere al team Sailwiz per qualsiasi domanda tu abbia quando ti lanci in quest'avventura.
  • IMG-20190701-WA0118
    Álvaro Casanova
    Booking manager en Sailwiz. Si estás buscando un plan para navegar, puedes escribirme y te encontraré lo que necesites. Y si dispones de una embarcación, probablemente te interese compartir tus actividades en barco con miles de usuarios.
    experiencias@sailwiz.com
  • Blog photo
    Jason Loughnane
    International Development Manager. Always on the search for new and exciting things to do. My aim is to offer the Sailwiz community the best selection of sailing trips out there. I'm here to help you find your next (or first) sailing experience, or help you find crew members to join you on board. Any doubts, reach out: info@sailwiz.com
Cosa ne pensi di questo articolo?
La valutazione media è di 4,36/5
Controlla le prossime traversate per attraversare l'Atlantico
Usiamo cookie proprietari e di terze parti per migliorare la tua esperienza di navigazione.
Se prosegui nella navigazione, consideriamo che acconsenti all’utilizzo dei cookie.