favicon
Seleziona il luogo
Aggiungi le date
Aiuto
Iscriviti
Cercare
yghop
Registrati ora e vinci 20 €
Utilizza questo regalo di benvenuto per prenotare la tua prossima vacanza!
Registrati
Chiudi
  • Informazioni generali
  • Lo skipper
  • Barca
  • Date
Da 3.600€ a persona
Da 3.600 € /persona
Prenota

Avventura offerta da christian

3 settimane
Disponibile in Inglese, Spagnolo
Contatto
La traversata atlantica in barca a vela è innanzitutto un’esperienza di vita, intensa, profonda, che richiede forza ed equilibrio fisico e mentale, tratti che devono essere già presenti in chi intraprende questo tipo di navigazione, vista la condivisione con altri (spesso estranei) in spazi limitati e per un lungo arco temporale.

Occorre, inoltre, una consapevolezza preventiva del tipo di veleggiata: continua, a lungo raggio e senza possibilità di sbarco per un arco temporale pluri settimanale, spesso caratterizzata da condizioni meteo marine reali sul posto mutevoli o addirittura diverse rispetto alle previsioni e ai canali informativi istituzionali che vengono consultati nel settore.

Il nostro impegno è nel fornirvi suggerimenti, guide e quanto necessario a prepararvi mentalmente e nel predisporre l’attività e la barca, affidandone la preparazione, predisposizione e guida a da chi ha condotto oltre 12 traversate oceaniche (di cui 3 in solitaria) sia in barche a vela sia in catamarano.

Dall’altro lato, chi decide di imbarcarsi deve essere consapevole che si tratta di una vera e propria avventura in mare aperto, dove non ci sono idraulici, tessitori, cuochi, reti wifi, infermieri che in caso di imprevisto possono intervenire. Ognuno, quindi, è tenuto a salire a bordo certamente con entusiasmo ma soprattutto con l’umiltà di trovarsi come membro di un equipaggio, di adottare uno stile di vita partecipativo e condiviso nelle attività quotidiane a bordo,. E mentalmente, predisposto all’accoglienza di pensieri, opinioni, compiti e comandi che sarà necessario (e a volte OBBLIGATORIO) seguire e rispettare per la buona riuscita in sicurezza dell’esperienza, per sé e per tutti gli altri partecipanti.
Continua a leggere
  • Programma
    La Traversata Atlantica rappresenta in barca a vela per molti una tappa intermedia di vita (es. un giro di boa dopo gli “anta”, una prova con sé stessi dopo la pensione o un brutto momento ecc). Per altri, in possesso di patente nautica, è un modo di veleggiare che fino a quel momento si è solo letto sui libri o ascoltato da voci narranti durante eventi, testimonianze dirette, documentari. Ecco perché le premesse su riportate sono ESSENZIALI e DETERMINANTI per la buona riuscita sia tecnica sia umano-sociale della Traversata stessa.

    Per effettuare il “grande salto” oltreoceano verso i Caraibi, l’imbarco dell’equipaggio è previsto a Tenerife. In base all’arrivo dei partecipanti saranno effettuati assegnazione cabine, briefing e attività preparatorie sulla barca. Poiché queste ultime assorbono un lungo arco temporale, l’equipaggio è il benvenuto anche giorni prima dell’effettiva partenza, previo accordo con il comandante-istruttore. Questi momenti sono infatti molto importanti per avvicinarsi e prepararsi mentalmente con un’esperienza così “immersiva”, oltre che utili a prendere confidenza con la barca, con i suoi spazi interni ed esterni, con strumenti, compiti e obblighi, con il comandante e con i propri compagni di equipaggio. Vivere il clima pre-partenza è molto bello, ricchissimo di emozioni, di stati d’animo e attese diverse per ognuno e condividerle aiuta a stabilire ancora prima un clima condiviso e comune, che sarà poi molto utile quando di giorno, a bordo, ognuno avrà il proprio ruolo di supporto agli altri.

    L’effettuazione della cambusa è tra le ultime operazioni effettuate a bordo prima di levare gli ormeggi. Dopo aver predisposto la lista con tipologia e quantità di alimenti, bevande ecc, un gruppo è incaricato di recarsi a fare la spesa. Al rientro, viene effettuato lo stivaggio nelle varie ante a vista e/o nascoste della barca, per coerenza di utilizzo e durabilità.

    Nel mentre che i serbatoi della barca di acqua (non potabile, di solo uso quotidiano) e di carburante vengono riempiti, cominciano le telefonate per i saluti ai propri cari: di colpo, sale la consapevolezza che per un paio di settimane abbondanti tutto dovrà andare avanti senza di noi.

    Chi è a bordo dovrà solo preoccuparsi di fare i propri turni (anche notturni) a bordo, di far restare in rotta la barca, senza strambate o atti di protagonismo che potrebbero comportare rotture strutturali o peggio ancora messa in pericolo dei membri dell’equipaggio.

    Godendo tutto ciò che la vita torna a regalare, nella sua essenzialità e uno scenario al massimo della sua naturalità, che di rado si ha modo di vivere nella quotidianità dei nostri giorni.

    Sono fortissime le emozioni dei momenti in cui si mollano gli ormeggi per la traversata atlantica: vi capiterà di essere salutati da vecchini curiosi con sguardi quasi d’invidia o ancora da bambini dagli occhi che luccicano, in un misto di curiosità e stupore al solo immaginare la grande avventura che vi aspetta.

    Issate le vele, la prima parte di rotta prosegue verso sud alla ricerca degli Alisei, che potranno poi spingerci, rotta 270°, verso i Caraibi.

    In questi primi giorni, la navigazione è ancora a latitudini che comportano condizioni meteo marine variabili e imprevedibili: venti da nord-ovest, da sud, pioggia, con temperature e clima ancora fresco e ce ne accorgeremo nei turni di notte, dove sarà necessario essere adeguatamente vestiti proprio per pioggia, vento, umidità imprevedibili. L’onda oceanica comincia a regolarizzare la navigazione e i turni a bordo, si inizia ad “ascoltare la barca”, come piace dire a noi: come reagisce ai vari tipi di onda quando si infrangono sulle murate e come noi, con il timone, possiamo assecondarla e sostenerla nei movimenti.

    Con il trascorrere dei giorni e l’ingresso degli Alisei, la navigazione oceanica si rivela in tutte le sue specificità, molto diversa da quella mediterranea: poche manovre e andature costanti per giorni senza dover modificare le vele, possono caratterizzare la navigazione oceanica se il meteo è stabile, in un “lento andare”.

    Nonostante questo, non è raro il sopraggiungere di groppi all’orizzonte, le caratteristiche nuvole che portano quasi sempre pioggia violenta e di breve durata.

    Se le condizioni meteo lo permettono, dopo circa 5 giorni di navigazione, potrebbe essere prevista una sosta a Capo Verde.

    Utile e comoda tappa intermedia che, da un lato permette di toccare terra se non si è ancora preso confidenza con la navigazione oceanica, dall’altra di rifornirsi nuovamente e sgranchirsi le gambe un paio di giorni, alla scoperta delle spiagge delle sue isole. Ripartiti da Mindelo, l’Oceano si riapre davanti con circa altri 12-14 giorni di navigazione in mare aperto.

    Nelle lunghe giornate e nottate (perché all’inizio sembrerà tutto nuovo, tutto veloce ma con lo scorrere dei giorni, vi sembrerà di essere come assorbiti dal mare), si trova sempre qualcosa da fare: i libri da leggere in dinette non mancheranno, come pure le carte da gioco, per sfidarsi come degli “anziani di vita navigati” attorno a un tavolo. Si potrà cucinare, provare a pescare o darsi una rinfrescata con acqua di mare ben legati a poppa: sempre senza prendere diretta iniziativa e chiedendo prima, nel rispetto della sicurezza e dei vincoli imposti dal tipo di condizione meteo-marina e sotto dirette indicazioni del comandante-istruttore. E sempre seguendo la naturalità imposto dall’ambiente che ci circonda e dai suoi tempi.

    I giorni precedenti l’arrivo ai Caraibi sembrano quasi far tornare bambini, in attesa dei regali e di Babbo Natale: con la stessa curiosità e aspettativa si ipotizza il giorno di arrivo, si immagina cosa fare una volta a terra, quanti e quali cibi e bevande avremo voglia di riassaggiare (come se fosse la prima volta).

    Il contatto della radio di bordo con il porto che dà l’ok all’ingresso e all’ormeggio risveglia in modo repentino come da un lungo sonno (o sogno): “c’è ancora vita”. Si accendono i telefoni, “sì ma chissenefrega se pago il roaming, ciao sono io, siamo arrivati.”
    E’ un attimo, anzi è stato un attimo. L’adrenalina ora si sente, nel salto in banch
    Continua a leggere
Altre informazioni
L'equipaggio partecipa atttivamente alla conduzione e gestione della barca anche nei turni di guardia .

Cassa comune da versare al momento dell imbarco di E 300 IN CONTANTI gestita dallo skipper .

La cifra finale dipendera' da quante persone ci sono a bordo dal tipo di cambusa effettuata e dal vento che non ci fara' usare il motore .

Eventuale disavanzo verra' restituito a fine esperienza.
Continua a leggere
Prossime date
Per posto
Barca completa
Itinerario
christian
Conosci christian, lo skipper
In Sailwiz da 2021
Buongiorno mi chiamo Christian amante del mare e appasionato di barche . Faccio questo lavoro da circa 10 anni dopo aver deciso di trasformare una passione in un lavoro a tempo pieno . Ho percorso oltre 80.000 mn , 12 traversate atlantiche di cui 2 in solitaria , diversi trasferimenti anche in solitaria sia con barche
Continua a leggere
Contatta lo skipper
Tasso di risposta: 89%
Tempo di risposta: meno di un giorno

Dettagli della barca

La nostra Sun Odyssey 51 di 15,50 metri, costruita nei Cantieri Jeanneau. Il modello di questa barca a vela è realizzato appositamente per fornire il massimo comfort durante lunghe permanenze a bordo, grazie ai grandi spazi sia interni sia esterni, senza tuttavia scendere a compromessi con le prestazioni, dando il massimo durante le lunghe navigazioni (come quelle oceaniche).Full Moon risulta, quindi, una barca a vela moderna, comoda e veloce, indicata sul mercato come modello superiore alla media in termini di comfort e sicurezza tra le barche a vela di serie.

La barca è provvista di ogni comfort, strumenti e attrezzature per rendere accogliente il tuo soggiorno e farti vivere al meglio e in modo unico l’esperienza di vivere a contatto con le meraviglie marine.
Quando sarai «stanco e annoiato» di nuotare nel verde-blu delle acque caraibiche, potrai riposare o leggere cullato dalle onde, oppure munirti di canna da pesca, timonare o fotografare, fino a dilettarti ai fornelli in dinette.

Ecco cosa troverai a bordo:

QUATTRO CABINE DOPPIE
La nostra è una barca a vela particolarmente abitabile: ha quattro cabine per gli ospiti, ciascuna con bagno privato, e una riservata all’equipaggio.
Tutte le cabine hanno letti matrimoniali, armadietti per lo stivaggio e bagni con doccia privati .

DINETTE E INTERNI
La dinette si sviluppa sui due lati dell'interno barca, grazie all'organizzazione ottimale degli spazi che una volta scese le scale, consente l'accesso centrale completamente libero da ingombri.
Accanto alle scale, c'è il tavolo da carteggio, completo con le strumentazioni e accessori per la navigazione: questa è la "cabina di comando", da lasciare sempre libera per il Capitano e zona "off limits" per gli ospiti a bordo.
Subito dopo, sempre sul lato destro, si sviluppa un comodo angolare a U, ottimo per consentire l'accesso e la fruizione del vano anche in navigazione. La zona cucina è competa di fuochi e forno, due frigo a pozzetto, forno a micronde e ante con tutto il necessaire per cucinare e apparecchiare, dalla colazione al pranzo, ad aperitivo e cena: stoviglie, pentole e casseruole, biccheri, tazze, recipienti e molto altro ancora.
Il lato sinistro della dinette ospita comodamente dieci persone sedute e ante per riporre cibarie.

GLI ESTERNI
Il pozzetto è grande e realizzato in modo da far vivere al meglio i momenti spesi a leggere, riposare e guardare il mare o a pranzare e cenare in rada, perdendo lo sguardo nell'azzurro del cielo e del mare. La comoda cappottina e il tendalino proteggono la sosta in pozzetto anche nelle ore più calde.
Gli spazi in coperta sono larghi, comodi e sicuri per i movimenti. La spiaggetta di poppa è ampia e dotata di scaletta a pavimanto a scomparsa, per scendere comodamente in mare e godersi lo spazio risalendo dal mare, grazie alla comoda doccetta munita di acqua dolce.
Il grande spazio in prua, rivestito interamente in teak, è largo e comodo, consentendo di godere di relax e spazi prendisole sia a gruppi sia a "momenti in solitaria".
Le due ruote del timone, poste lateralmente in poppa, permettono movimenti agevoli sia agli ospiti che risiedono nel pozzetto sia al Capitano che dalla poppa al pozzetto si deve muovere nel controllo della navigazione, unendo l'uso dei winch che governano le vele tanto da sopravento che da sottovento.
Nel 2021 e' stata sottoposta a un profondo reffitng per renderla ancora piu sicura e confortevole .
Continua a leggere
Specifiche
  • Modello: Jeanneau - Sun Odyssey 51
  • Capienza: 8 posti
  • Lunghezza: 15,00 m
  • Cabine: 5
  • Anno: 1991
  • Bagni: 5
Attrezzature
  • GPS
  • Radar
  • Giubbotti di salvataggio
  • VHF
  • Verricello elettrico
  • Pilota automatico
  • Sensore vento
  • EPIRB
  • Generatore
  • Imbarcazione ausiliare
  • Doccia
  • Bimini
  • Canne da pesca
  • Impianto HI-FI
  • TV
  • Attrezzatura per snorkeling

Informazioni aggiuntive

Incluso
  • Assicurazione
  • Pulizia finale
  • Skipper professionale
  • Biancheria da letto
Non incluso
  • Spese di ormeggio e ancoraggio
  • Pasti a bordo
  • Pasti e bevande a terra
  • Trasporto in aeroporto
  • Carburante
Modalità di pagamento
  • Carta di credito / debito
  • Bonifico bancario
Domande e risposte degli utenti
Sii il primo a chiedere informazioni su questa attività
Posta la tua domanda

Prossime date

  • 28 Nov · 24 giorni
    Confermato, 7 posti disponibili Confermato, disponibile
    3600 € /persona
    22500 € /barca
  • 28 Nov · 24 giorni
    7 posti disponibili Disponibile
    3600 € /persona
    22500 € /barca
Ricevi le prossime date
Contatta lo skipper
Per proteggere i tuoi pagamenti e rispettare le linee guida della community, evita di condividere dati personali o di comunicare al di fuori del sito Web Sailwiz.
Tasso di risposta: 89%
Tempo di risposta: meno di un giorno
Contatto e supporto
Grazie per aver contattato Sailwiz.

Ti contatteremo al più presto.
  • Contatta christian
    Messaggio diretto al responsabile dell'attività
  • Scrivici su WhatsApp
    Parla con noi al +390653266134
  • Modulo di Contatto
    Scriviamo le tue esigenze o dubbi
  • Ti chiamiamo?
    Lasciaci il tuo numero e ti chiameremo